Home Cronaca Cronaca Monza Brianza

Questura di Monza e della Brianza: arrestato cittadino egiziano già espulso

0
Questura di Monza e della Brianza: arrestato cittadino egiziano già espulso
L'Ufficio immigrazione della Questura di Monza Brianza

Rimpatriato cittadino marocchino con volo da Milano Malpensa

Nella giornata di mercoledì 18 gennaio 2023, uomini dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Monza e della Brianza ha proceduto all’arresto di un 31enne egiziano.

L’uomo, irregolare sul territorio nazionale, era già stato espulso nel 2018 e accompagnato in frontiera per il rimpatrio in Egitto da personale della Questura di Milano, ma era rientrato illegalmente in Italia, violando pertanto la normativa che prevede, in caso di espulsione, il divieto di reingresso per cinque anni senza l’autorizzazione del Ministro dell’Interno.

L’egiziano si presentava presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per la trattazione di una pratica, ma gli operatori addetti allo sportello, tramite una verifica in banca dati, si avvedevano subito dell’avvenuta violazione, accertando come nell’agosto del 2022 in citati cittadino egiziano era sbarcato a Lampedusa dando delle false generalità, diverse da quelle con le quali era stato allontanato dal territorio nazionale con divieto di far rientro per 5 anni.

Accertata così la violazione al T.U.I. (Testo Unico Immigrazione) gli agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno proceduto all’arresto dello straniero con successivo giudizio direttissimo all’esito del quale è stato condannato a mesi 6 di reclusione.

Nella stessa giornata, poi, il Questore della provincia di Monza e della Brianza Marco Odorisio ha disposto l’accompagnamento in frontiera di un cittadino marocchino del 1953 il quale, dopo aver presentato istanza di protezione internazionale, all’atto della formalizzazione della richiesta decideva di rinunciare. Pertanto, in considerazione della intervenuta irregolarità dello straniero sul territorio nazionale, il Questore disponeva il ritiro del passaporto e l’obbligo di presentazione settimanale presso l’Ufficio Immigrazione per il tempo strettamente necessario all’organizzazione del volo di rimpatrio, che è stato eseguito nel pomeriggio di mercoledì 18 gennaio, quando il cittadino marocchino è stato accompagnato dagli agenti della Questura all’aeroporto di Milano Malpensa per il definitivo allontanamento dal territorio nazionale ed imbarcato sul volo per Casablanca.