Home Cronaca Cronaca Como

Omicidio Asso, brigadiere aveva paura di non rientrare in servizio

0
Omicidio Asso, brigadiere aveva paura di non rientrare in servizio
L'arresto del brigadiere da parte dei colleghi del Gis (frame televisiva)

È stato bloccato all’alba dall’irruzione dei reparti speciali dei carabinieri nella caserma di Asso (Como), dopo una notta infruttuosa di trattative, il brigadiere Antonio Milia.

Dopo aver sparato al luogotenente, il brigadiere si era asserragliato nella caserma che era stata circondata dagli uomini del Gis, Gruppo di Intervento Speciale.

Dopo una notte di trattative gli uomini del Gis avevano fatto irruzione all’alba, intorno alle 6 e il brigadiere aveva nuovamente sparato, colpendo ad un ginocchio, un collega del Gis.

L’uomo era stato poi bloccato. Nel contempo sono state liberate dopo ore di angoscia anche una donna carabiniere, che si trovava in una camerata della caserma e le famiglie di altri militari che,in ogni caso, non sono mai state in pericolo.

Arrestato, il brigadiere è accusato di omicidio e del tentato omicidio del militare del Gis.