Home Cronaca Cronaca Milano

Sacche di violenza mettono a rischio mezzi pubblici e strade di Milano

0
CONDIVIDI
A Milano a rischio mezzi pubblici e strade.

“Non è una novità purtroppo” spiega Emilio Boccalini, tassista e presidente del Radiotaxi Taxiblu di Milano, “la situazione legata alla criminalità presente in questa città. Non è il Far West e non voglio fare allarmismi inutili, ma in città sono sempre più presenti sacche di violenza e di criminali che si macchiano di reati, ancor più odiosi perché vanno contro le persone e contro i lavoratori. Aggressioni, rapine, furti, scippi e molestie di diverso tipo tanto per capirci. Ed è innegabile che chi sta in mezzo alla strada o prende un mezzo pubblico di frequente si espone maggiormente a questo tipo di pericoli. Anche i Taxi lo ricordo sono dei mezzi pubblici e di aggressioni, finite anche tragicamente ne sappiamo purtroppo qualcosa. Vuol dire che ci dobbiamo chiudere in casa? Certamente no. Ma chiediamo che si ripristino i presìdi delle Forze dell’Ordine in punti strategici della città e sarebbe bello vedere qualche pattuglia a piedi in più, a bordo delle metropolitane, dei tram e nei pressi dei parcheggi Taxi.” Continua Boccalini. “Noi ringraziamo ogni giorno le Forze dell’Ordine per il grande e difficile lavoro che svolgono. Il nostro è un appello a chi dovrebbe prevedere e pianificare la Sicurezza di questa città affinché non molli la presa contro i criminali e perché si intensifichino per quanto possibile le azioni destinate ad aumentarla. Non città militarizzate ma luoghi chiave presidiati e che possano offrire un riferimento in caso di necessità a cittadini e a turisti”.