Home Sport Sport Lecco

Mandello 2018: le Guzzi sul lago | Video

0
CONDIVIDI

Tradizionale appuntamento per tutti gli appassionati delle moto di Mandello del Lario che, si danno appuntamento sulle rive del lago di Como, proprio attorno alla storica casa di via E. V. Parodi 57.

Anche quest’anno la riviera lariana è stata letteralmente invasa da una fiumana di moto provenienti da tutto il mondo per celebrare la passione per la Moto Guzzi.

La casa dell’Aquila festeggia ben novantasette primavere e coglie l’occasione per far parlare di sé in tre giorni di festa e di vero amore per le due ruote targate Lecco.

Parecchi gli eventi che dal venerdì sera hanno impegnato i tantissimi motociclisti che hanno potuto visitare i molti stands espositivi in zona lido oppure visitare la fabbrica con il centro di assemblaggio e lo storico museo che ospita tutti i modelli dal lontano 1921 ad oggi.

Cibo e musica hanno fatto da contorno ai moltissimi eventi in programma: dall’incontro con alcuni famosi viaggiatori, per arrivare alla lotteria creata dal “Comitato Motoraduno Internazionale” che ha messo in palio una V7 modello unico con design dedicato all’evento.

Oltre alla moto, altri interessati premi hanno reso felici alcuni dei Guzzisti presenti.

Sempre affasciante il coinvolgimento dell’intera cittadina verso il raduno: dalle vetrine a tema Guzzi alle case addobbate con gli stemmi della casa lariana, un segno di amore verso questo marchio che da sempre vive a Mandello.

Occorre sottolineare quale sia stata la vera protagonista del raduno: la nuova moto V85 TT, ultimo modello in procinto di essere lanciato sul mercato, che ha fatto la sua comparsa ad EICMA 2017 ed ha suscitato l’ammirazione di moltissimi motociclisti non solo amanti della Guzzi, era esposta accanto alla galleria del vento all’interno dell’unità di produzione.

Per ora la nuova moto di Mandello è solo contemplabile a distanza, ma sono già aperte le prenotazioni per i test ride e in moltissimi si sono già prenotati per togliersi la curiosità di fare un giro con questa affascinante due ruote.

Un’evento riuscito sotto ogni punto di vista, che si è svolto senza intoppi nonostante l’altissimo numero di partecipanti. I Guzzisti sono pronti ad incontrarsi nuovamente a Madello del Lario per celebrare la passione di questo mezzo dall’anima e dal cuore italiano che ha attraversato il tempo senza perdere il proprio fascino unico ed inimitabile.

La grande attesa sarà per il centenario, dove pare ci siano vari progetti per una kermesse senza precedenti.

Roberto Polleri