Home Consumatori Consumatori Milano

La climatizzazione nei capannoni industriali

0
La climatizzazione nei capannoni industriali
Un capannone industriale (immagine di repertorio)

Per chi lavora all’interno dei capannoni industriali, l’estate in particolar modo, rappresenta un problema in quanto le macchine si surriscaldano rischiando di bloccarsi e compromettere produttività ed efficienza. Per questo è importante che gli ambienti siano adeguatamente climatizzati.

Gli impianti di climatizzazione industriale sono studiati appositamente per garantire comfort nelle aziende ma soprattutto per rendere più operativi ed efficienti i dipendenti che ci lavorano all’interno. I sistemi di climatizzazione per grandi ambienti sono complessi e studiati in modo tale da garantire il giusto clima in contesti in cui è facile che la temperatura aumenti.

Questo aspetto è da tenere sotto controllo anche in inverno, in quanto le temperature rigide e fredde potrebbero essere percepite anche all’interno dei capannoni industriali e quindi creare dei danni ai macchinari. Esistono in questo caso i sistemi di riscaldamento a pompe di calore, per mantenere la giusta temperatura anche nei periodi più freddi.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa sono i condizionatori industriali e come funzionano.

Cosa sono i condizionatori industriali?

I condizionatori industriali servono a mantenere le temperature all’interno delle grandi aziende sotto una determinata soglia, riescono a farlo rimuovendo il calore causato sia dalle temperature esterne, sia dai macchinari stessi che lo emanano quando sono in uso.

Sono strumenti molto importanti e tutte le attività industriali e manifatturiere necessitano di esserne dotate, ne esistono di diversi modelli e diverse dimensioni da adattare alle esigenze dell’ambiente in cui verranno installati.

Il Decreto legislativo n 81 del 9 Aprile 2008 e le Norme UNI EN 10339 e UNI EN 13779 stabiliscono l’obbligo di presenza e la manutenzione di questi macchinari in tutti i luoghi in cui i processi produttivi emanano calore.

Nello specifico i condizionatori industriali sono dei macchinari composti generalmente da una griglia ripresa aria, da un evaporatore e da un filtro a rete, altri componenti sono la ventola, il suo motore esterno e il compressore rotativo. La manutenzione va effettuata in dei periodi determinati di tempo, ma questo aspetto può variare a seconda della tipologia di condizionatore. La corretta manutenzione ha a oggetto la pulizia di detriti e sporcizia dal condensatore, così come è molto importante pulire le ali del ventilatore con acqua corrente o con detergenti specifici.

I vantaggi di utilizzare i condizionatori industriali

I vantaggi che si possono trarre dai condizionatori industriali sono i seguenti:

Risparmio energetico: di conseguenza per le aziende questo rappresenta un minor aggravio finanziario; se la manutenzione dei macchinari avviene regolarmente è difficile che possano rompersi o danneggiarsi e quindi dureranno di più, lavorando in maniera efficiente e ottimale.

Lavoratori più efficienti: anche i dipendenti lavorando in un contesto adeguatamente climatizzato e quindi più confortevole, riescono ad essere più produttivi ed efficienti. Non essendo esposti a germi o batteri, e riescono a svolgere la loro attività senza l’insorgenza di incidenti.

Prestazioni ottime dei macchinari: le giuste temperature all’interno dei capannoni industriali favoriscono anche ottima efficienza e prestazione dei macchinari. Questo permette soprattutto un processo produttivo più efficiente e fa risparmiare tempo e denaro all’azienda.

Sicurezza all’interno del contesto lavorativo: il corretto mantenimento dei macchinari e un luogo confortevole garantisce la sicurezza dei dipendenti e dell’ambito lavorativo sotto tutti gli aspetti pratici e funzionali.