Home Cronaca Cronaca Mondo

Kenya, rapita volontaria milanese 23enne

0
CONDIVIDI
Silvia Costanza Romano in una foto di Facebook

Si tratta di una cooperante della onlus Africa Milele

Uomini armati hanno rapito una volontaria italiana di Milano, la 23enne Silvia Costanza Romano, sulla costa del Kenya: lo ha riferito il capo della polizia keniota Joseph Boinnet.

Il rapimento sarebbe avvenuto durante un attacco armato avvenuto ieri sera, alle 20 ora locale, Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi nella contea di Kilifi, nel sud-est del Paese.

Una banda di uomini, armata di fucili AK 47 kalashnikov, ha ferito anche 5 persone, tra le quali un ragazzino di 12 anni in modo grave.

Non è ancora molto chiaro il motivo dell’attacco, nè chi se ne sia reso responsabile. Nella zona ci sono stati rapimenti di stranieri da parte di fondamentalisti islamici con base in Somalia.

Silvia Costanza Romano è una cooperante della onlus marchigiana Africa Milele.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione al rapimento. Nel procedimentosi ipotizza il reato di sequestro di persona per finalità di terrorismo. In base a quanto si apprende i carabinieri del Ros sono già in contatto con le autorità keniote.

L’unità di Crisi della Farnesina si è immediatamente attivata e lavora in stretto contatto con l’ambasciata d’Italia a Nairobi e con la famiglia della cooperante. La Farnesina, mantiene il più alto riserbo sulla vicenda, come avviene in questi casi ed ha confermato il rapimento della cooperante italiana da parte di uomini armati a Chakama a circa 70km da Malindi, in Kenya. La ragazza, Silvia Costanza Romano, era nel Paese africano come volontaria della onlus Africa Milele che opera su progetti di sostegno all’infanzia.