Home Consumatori

Covid-19: Ferrovia Federale Svizzera blocca treni dall’Italia

0
CONDIVIDI
Le Ferrovie Federali Svizzere blocca i treni Eurocity e regionali tra Italia e Svizzera

Le Ferrovie Federali Svizzere da giovedì 10 dicembre bloccano i treni Eurocity e regionali tra Italia e Svizzera.

Treni ad alta velocità sono oggetto di stop prima e oltre confine, sono gli Eurocity da Chiasso e da Briga verso l’Italia, così come quelli che percorrono l’asse del Sempione (ad eccezione dell’EC39 e dell’EC42/44 tra Ginevra e Briga). Viaggiano i treni regolarmente nel territorio svizzero gli Eurocity tra Zurigo, Basilea e Chiasso, sull’asse del Gottardo, e tra Basilea e Briga sull’asse del Lötschberg.

Modifiche collegamenti con la Germania: i treni tra Francoforte e Milano si fermano prima di entrare in Italia. Gli Eurocity 52 circolano fino all’11 dicembre solo tra Briga e Francoforte e dal 12 dicembre solo tra Briga e Basilea, fermandosi quindi prima del territorio tedesco. Gli Eurocity 451/151 circolano fino al 12 dicembre solo tra Francoforte e Chiasso, mentre dal 13 dicembre, giorno in cui entra in vigore l’orario invernale, viaggiano solo tra Basilea e Chiasso.

Non ci saranno Eurocity né da e per l’Italia, né da e per la Germania.
Traffico regionale. I regionali della compagnia ferroviaria BLS continuano a viaggiare tra Briga e Domodossola, il traffico transfrontaliero della compagnia TILO è sospeso. “Una misura – spiegano le Ferrovie elvetiche – per il momento limitata a tre giorni, in attesa che le autorità italiane diano ulteriori indicazioni sulla corretta applicazione del Dpcm.”

Il treno RE10 Erstfeld-Milano è soppresso tra Chiasso e Milano Centrale, è garantito un servizio sostitutivo tra Como e Milano; l’S10 Bellinzona-Como non circola tra Chiasso e Como; l’S30 Cadenazzo-Gallarate non viaggia tra San Nazzaro e Luino/Gallarate, l’S40 Varese-Como è soppresso tra Chiasso e Como e tra Stabio e Varese; infine l’S50 Bellinzona-Malpensa non ferma tra Stabio e Malpensa.

La società FS comunica che sono allo studio delle ipotesi tecniche per consentire l’eventuale riattivazione di alcuni collegamenti. La decisione delle, che rimarrà in vigore fino a nuova comunicazione – spiega il Gruppo FS in una nota – è legata al rispetto del Dpcm emanato dal Governo italiano il 3 dicembre scorso, che prevede misure di prevenzione da applicare anche in territorio estero. ABov