Home Cronaca Cronaca Milano

Cinque giovani indagati per epidemia colposa

0
CONDIVIDI
Cinque giovani denunciati a seguito di una segnalazione, per assembramento al parco.

Si intensificano i controlli della Polizia di Stato nella città di Milano, volti a verificare il rispetto dei divieti imposti dal Decreto del Presidente del Consiglio per il contrasto alla diffusione del COVID-19 nelle aree pubbliche.

In data 17 marzo a seguito di una segnalazione effettuata da un cittadino al 112 N.U.E. con la quale riferiva di un assembramento di più giovani in un’area verde, gli agenti del Commissariato Lambrate sono intervenuti verso le 18:30 in P.zza Vigili del Fuoco ed hanno identificato 5 ragazzi italiani che non stavano rispettando le distanze di sicurezza tra di loro.

Gli stessi, una volta richiesto loro i motivi per i quali si trovassero in compagnia nonostante le disposizioni del decreto, hanno riferito ai poliziotti che stavano aspettando una loro amica.

Non sussistendo un valido motivo che li autorizzasse a tale comportamento nell’attuale emergenza sanitaria, gli agenti del Commissariato Lambrate hanno indagato in stato di libertà per l’art.650 c.p. una ragazza di 21 anni e quattro ragazzi di 21, 22, 23 e 25 anni.