Home Economia Economia Italia

BIT 24: esplorando l’Innovazione nel turismo tra trend emergenti e sfide globali

0
BIT 24: esplorando l'Innovazione nel turismo tra trend emergenti e sfide globali
L'ingresso della BIT 2024 a Milano

BIT 24, l’evento internazionale di rilievo, inaugurato questa mattina dal ministro Santanchè, che si svolge dall’4 al 6 febbraio all’Allianz MiCo di Milano, si prospetta come una vetrina unica per esplorare l’innovazione nel settore turistico italiano.

Con il mercato italiano del turismo in crescita, caratterizzato da 118,2 milioni di arrivi e 397,5 milioni di presenze nei primi 11 mesi del 2023, l’Italia si posiziona come una destinazione ambita a livello globale.

Panorama internazionale e crescita del turismo in Italia

L’osservatorio BIT, basandosi sui dati UNWTO, evidenzia che i viaggi internazionali hanno raggiunto 1,29 miliardi nel 2023, segnando un notevole aumento rispetto al 2022.

L’Europa rimane la principale meta di viaggio, con l’Italia che si distingue per una crescita significativa.

Nei primi 11 mesi del 2023, l’Italia registra 118,2 milioni di arrivi, un aumento del 5,4% rispetto al periodo corrispondente del 2022, confermando il paese come una destinazione turistica di primo piano.

Il settore alberghiero e il turismo organizzato in Italia

Secondo l’Osservatorio BIT, il settore alberghiero italiano è in crescita, con un RevPAR che segna un notevole incremento del 20% rispetto al 2022.

In particolare, il segmento del lusso spicca con un aumento del 15% sul fatturato del 2022 e addirittura del 5% rispetto al 2019. Sul fronte del turismo organizzato, il 2023 chiude con un fatturato stimato di circa 6,5 miliardi di euro, registrando un aumento del 40% rispetto al 2022.

Trend di viaggio in Italia: benessere, outdoor ed esperienzialità

Il panorama turistico italiano si evolve alla luce delle nuove esigenze dei viaggiatori, con una crescente preferenza per esperienze personalizzate.

La ricerca di esperienze “di nicchia”, in linea con valori ed esigenze individuali, è evidente nella predilezione per il turismo outdoor, wellness ed esperienziale.

Benessere come motore del turismo

Il concetto di “benessere” diventa un driver significativo, contribuendo in modo sostanziale alla “wellness economy” globale.

In Italia, con un flusso di 16 miliardi di dollari USA, di cui 3,4 miliardi destinati a strutture termali e spa, il paese si conferma come un polo per il turismo benessere.

Riscoperta delle origini e sostenibilità

Parallelamente, cresce l’interesse per il turismo outdoor, slow e “delle origini”, in risposta alla tendenza a rifuggire dal mainstream e dall’overtourism.

I viaggiatori scelgono destinazioni meno conosciute, immergendosi nella natura o nelle tradizioni locali.

La sostenibilità emerge come un elemento chiave, con il 60% dei viaggiatori italiani che tiene conto dell’aspetto ambientale nella scelta delle destinazioni.

Personalizzazione come catalizzatore del turismo

La personalizzazione si conferma come catalizzatore, con la crescente ricerca di destinazioni e esperienze in linea con lo stile di vita e i valori individuali.

Le “nicchie” turistiche come enogastronomia, ecoturismo, turismo culturale, e turismo LGBTQ+ guadagnano popolarità, rappresentando il 57% della spesa dell’industria del lusso.

BIT 24 si pone come una piattaforma chiave per gli operatori turistici, offrendo opportunità di aggiornamento e confronto in un mercato in crescita.

Attraverso il formato “Bringing Innovation Into Travel” e gli appuntamenti proposti dagli espositori, l’evento esplorerà le sfide e le opportunità di crescita in un settore turistico italiano in costante evoluzione.