Home Spettacolo Spettacolo Milano

Presentata stamattina alla Scala la Stagione di Balletto 2016 – 2017

0
CONDIVIDI
Romeo e Giulietta con Bolle al Teatro della Scala
Romeo e Giulietta con Bolle al Teatro della Scala
Romeo e Giulietta con Bolle al Teatro della Scala

GENOVA. 10 MAG. Questa mattina al Teatro alla Scala è stata presentata la nuova stagione del Balletto che quest’anno vede protagonista assoluto Mauro Bigonzetti, Direttore del Corpo di Ballo dal marzo scorso.

Bigonzetti ha fatto presente di trovarsi nella duplice condizione di portare avanti la programmazione necessariamente già delineata dal suo predecessore che vede confermati balletti di altissima qualità che si articolano su una scelta musicale che va da Delibes a Stravinskij, da Ravel a Rimskij-Korsakov, ed ancora Händel, Mendelssohn, Čaikovskij e Prokof’ev,  e dall’altra ha la possibilità di iniziare a lanciare qualche suggestione diversa cercando di ottimizzare al massimo le qualità del corpo di ballo. Del resto, ha affermato Bigonzetti che è fondamentale per il rafforzamento di una compagnia contare su nuove creazioni, rinnovare il repertorio sia nel rispetto della storia del balletto sia della crescita degli artisti. Mantenendo pur sempre viva la tradizione dei grandi titoli dell’800 e del ‘900. “ E’ importante poter fornire agli artisti del Ballo titoli che sempre più possano far sviluppare le loro potenzialità per far emergere nuovi solisti e nuovi primi ballerini, attraverso l’impegno nei ruoli che questi titoli possono offrire. – dice Bigonzetti- Io ambisco ad  un Corpo di Ballo sempre più protagonista privilegiato, grazie a creazioni cucite su misura, che potranno quindi valorizzare al meglio gli interpreti, e con un equilibrio fra guest e cast di casa”.

La Stagione 2016-2017 porta un aumento dei titoli, che saranno  sette, con quattro creazioni: una nuova Coppélia in apertura di stagione, una nuova Shéhérezade, affidata a Eugenio Scigliano, coreografo che ha già dato prova di qualità artistiche ed espressive con diverse compagnie italiane e non solo, nell’ottica di affidare in ogni stagione una creazione a un coreografo italiano, che si associa nella stessa serata a La Valse, progetto coreografico che verrà affidato ad alcuni artisti del balletto scaligero. Un’iniziativa nuova e stimolante, che la Sovrintendenza ha accolto con grande entusiasmo e che vuole essere una fucina per far sperimentare a livello creativo la compagnia, da sviluppare ogni anno.

Mauro Bigonzetti alla Scala di Milano
Mauro Bigonzetti alla Scala di Milano

Nuova anche l’ulteriore tappa del progetto su musica da camera, che quest’anno si concentra sull’universo di Händel. Sette titoli in cartellone, ma nove i balletti, essendo due serate strutturate in dittico; accanto alle nuove produzioni, Petruška e Le sacre du printemps  che evocheranno le atmosfere e il fermento della creatività dell’inizio del secolo scorso; Sogno di una notte di mezza estate di Balanchine e Romeo e Giulietta di MacMillan, capisaldi della storia del Balletto scaligero e del Teatro stesso, avendo entrambi allestimenti realizzati appositamente per la Scala, e il Lago dei cigni di Ratmansky, nato in coproduzione con Opernhaus Zürich e che a giugno entrerà per la prima volta nel nostro repertorio.

Ad aprire il 17 dicembre 2016 sarà Coppelia in cui Mauro Bigonzetti avrà occasione di declinare la ricca partitura di Delibes in un intreccio di illusioni, di inganni, di realtà e apparenza, di turbamento e ambiguità, di occhi e sguardi che confondono e che sospingono verso un punto di non ritorno. Protagonista l’etoile Roberto Bolle.

FRANCESCA CAMPONERO

Internet: www.teatroallascala.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here