Home Cronaca Cronaca Milano

Autista Atm litiga con ragazzini, dalle parole ai fatti: un accoltellato

0
CONDIVIDI
Autista Atm litiga con ragazzini, dalle parole ai fatti: un accoltellato

Sembrava che si fosse difeso dopo essere stato aggredito a Milano su un autobus da un gruppo di adolescenti.

Successivamente, però, i carabinieri dopo aver visionato il filmato fatto dalle telecamere del bus della linea 80, hanno accertato che ha impugnato un coltellino e che, dopo essere sceso dal bus, ha colpito uno dei giovani che lo stavano insultando.

Per questo un autista dell’Atm in quel momento fuori servizio è stato denunciato per lesioni.

R.A., 56 anni, dopo una battibecco avuto a bordo dell’autobus, una volta sceso dal mezzo ha aperto e impugnato il coltellino multiuso che aveva con sè e l’ha usato.

Le immagini evidenziano come all’altezza della fermata di via Capecelatro a Milano due ragazzi abbiano ritardato di pochi secondi la partenza del bus per consentire l’arrivo di tre amici. Salendo a bordo dalla porta anteriore hanno però scontrato l’uomo, che si trovava in piedi accanto al conducente e ad un altro passeggero, col quale stava chiacchierando.

L’ultimo della fila dei cinque ragazzi ha avuto con il 56enne un battibecco, degenerato rapidamente in insulti.

Tra i due c’è stato anche un tentativo di contatto, subito rientrato per l’intervento dei rispettivi amici. Sull’autobus è poi tornata la calma.

Alla fermata di Piazza De Angeli, però, sono scesi tutti, sia il gruppo dei ragazzi composto da quattro 17enni e un 18enne, che il 56enne.

Una volta scesi è riesplosa la lite con insulti, spinte e calci da parte degli adolescenti.

La telecamera sul bus non riprende l’esatto momento del contatto tra i due, sta di fatto che l’autista ha riportato contusioni al volto, mentre uno dei ragazzi ha riportato una ferita da coltello ad un fianco.

Il minorenne è finito in ospedale Fatebenefratelli e non è in pericolo.

Il 56enne ora dovrà rispondere di lesioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here