Home Cronaca Cronaca Milano

A Milano comizi di Casapound e Lega. Scontri polizia antifascisti

0
CONDIVIDI
A Milano comizi di Casapound e Lega. Scontri polizia antifascisti

Durante il presidio antifascista che si svolge a Milano un gruppo di partecipanti ha tentato di forzare un cordone di polizia in largo La Foppa per entrare in via Volta dando vita ad un corteo.

Ne sono nati momenti di tensione durante i quali la polizia ha effettuato due cariche di alleggerimento, che avrebbe causato alcuni contusi.

Dietro allo striscione che apre lo schieramento degli antifascisti, i manifestanti si proteggono con alcuni gommoni gonfiabili di plastica.

Alla manifestazione degli antifascisti, che non aveva il permesso di muoversi da largo La Foppa, sono anche presenti diversi esponenti dei centri sociali.

In piazza Cairoli è in corso di svolgimento un comizio di CasaPound con la partecipazione del leader Simone Di Stefano. Proprio Di Stefano salito sul palco ha detto: “Sono sconcertato dal clima di tensione e violenza che sta segnando questa campagna elettorale. Il nostro è un programma sociale che prevede il recupero della sovranità di questo Paese. Non vogliamo uno stato totalitario, difendiamo a spada tratta la Costituzione, vogliamo governare seguendo le regole”.

Da Porta Venezia è partito il corteo dei sostenitori della Lega, che si è concluso in piazza Duomo con un comizio del segretario Matteo Salvini.

Ad aprire il corteo lo striscione ‘Prima gli italiani’.

Presenti il presidente del Veneto, Luca Zaia, l’ex ministro Roberto Calderoli. Assente, invece, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

“Il 4 marzo – ha detto Salvini – da piazza Duomo – verrà premiata la forza e il coraggio della Lega che sarà la prima forza del centrodestra, ne sono sicuro e sarà garanzia di lealtà e coerenza”.